Benvenuti nel motore di ricerca degli agriturismi e attività della Toscana! In www.Agriturismi.Toscana.it trovate i migliori agriturismi, hotel, residence, bed & breakfast, ristoranti, attività della Toscana! Troverete numerose informazioni e servizi per organizzare le vostre vacanze in Toscana! All'interno del portale troverete numerose offerte turistiche dei migliori agriturismi esclusivamente della Toscana : last minute, affitti turistici, offerte speciali; potrete organizzare le vostre vacanze nei migliori appartamenti, case, ville in affitto, rustici ed agriturismi in Toscana. Attraverso i servizi come il meteo della toscana e gli itinerari turistici toscani potrete pianificare al meglio la vostra vacanza! ...e non vi dimenticate di visitare i magnifici colli senesi, le colline del Chianti, la maremma e le città d'arte come Firenze, Siena, Arezzo. Buona permanenza!
Box di ricerca

Parola da cercare:

Città in Toscana
» Firenze
» Siena
» Arezzo
» Grosseto
» Pistoia
» Pisa
» Livorno
» Lucca
» Massa & Carrara
» Prato


Toscana
» La Toscana
» Valdarno
» Casentino
» Chianti
» Garfagnana
» Maremma
» Valdichiana
» Mugello
» Versilia
Itinerari della Toscana
» Itinerari Turistici
Sagre e feste in Toscana
» Feste e Sagre

00. Logo

SIENA

Ricca di storia, cultura, tradizioni e paesaggi caratteristici.
Siena sorge su tre colli, al centro della Toscana. Culla di civiltà antica e della lingua italiana, Siena si rispecchia nei suoi vicoli, nei suoi monumenti e nelle sue opere di pittura. Soltanto agli inizi del Medioevo, sotto gastaldi longobardi (570-770.) e più sotto i conti franchi (771-987), Siena cominciò ad avere una certa importanza, che aumentò nel periodo del pieno feudalesimo per culminare nell'età comunale. Morto nel 987 l'ultimo dei Carolingi, i conti franchi si considerarono padroni assoluti del loro dominio; ma si determinò allora la lotta aperta fra i conti e i vescovi che a poco a poco avevano acquistato grande potere anche politico e non solo spirituale sul popolo Alla fine, nel secolo XI, ebbero il sopravvento i vescovi che furono investiti di un feudo dagli imperatori germanici.
Il sorgere del cosiddetto "popolo grasso", costituito in massima parte da ricchi mercanti, colti e raffinati, consapevoli di avere dei diritti civici e decisi a farli valere, portò presto ad uno scontro di interesse economico col vescovo-conte che causò, a sua volta, l'indebolirsi dell'autorità episcopale, il disgregamento del feudalesimo e l'avvento del libero Comune.

Il Comune Repubblicano

La vita comunale non fu per niente facile: all'esterno Siena ebbe si un periodo di trionfante espansione territoriale a spese dei comuni limitrofi, ma tale espansione fu comunque ottenuta quasi sempre mediante conquiste armate, che dovettero poi esser difese accanitamente con altre guerre. All'interno la vita fu assai travagliata per le frequenti lotte intestine fra i vari ceti sociali prima e poi fra le varie fazioni, lotte spesso rese più aspre e sanguinose dall'intervento di milizie estranee; fu insomma un continuo alternarsi di vittorie e di sconfitte, di rivincite e di vendette. Nelle contese fra guelfi e ghibellini Siena paeteggiò per questi ultimi, non tanto per un vero convincimento politico, quanto per ragioni economiche, per opporsi cioè alla guelfa Firenze, la temibile rivale nella "mercatura", come si diceva allora, e nei traffici commerciali. Questa rivalità, delineatasi già all'inizio del secolo XII, perdurerà sino alla definitiva sconfitta di Siena (1269). Questa aveva cominciato col dover cedere a Firenze (1235) Montepulciano, Montalcino e Poggibonsi: perdite dolorose! Ma i prosperi affari dei banchieri senesi in vari Stati d'Europa e di quelli che erano divenuti i preferiti dei Pontefici, i depositari dei beni ecclesiastici dopo la cessione delle tre cittadine, facevano bene sperare in un prossimo risollevamento della città. La floridezza commerciale ed artistica ebbe come logica conseguenza che la classe dei ricchi mercanti (il popolo grasso, che diventerà l'alta borghesia) e quella degli artigiani acquistassero forza contro il lungo predominio dei nobili e riuscissero ad imporre un governo democratico, affidato a 24 cittadini (12 nobili e 12 mercanti o artigiani); fu questo Consiglio dei Ventiquattro (istituito nel 1236), che seppe portare Siena alla maggiore floridezza e tenendo testa a Firenze.

 
Ricette tradizionali toscane
Antipasti «
Primi Piatti «
Secondi Piatti «
Contorni «
Dolci «
Annunci della toscana
Gli AgriAnnunci «
FIORIgif 120x90
Cartoline della Toscana
Cartoline Elettroniche «
Vetrina
Home «
Agriturismi «
Ristoranti «
Hotel «
Attività «
Campeggi «
Prodotti Tipici «
METEO Toscana «
Normative sugli agriturismi
Normative Agriturismi «
Redazione Agriturismi.toscana.it
Contatta la Redazione «
Inserimento nel portale
Informazioni per iscrizioni al Portale «
Visite:
1168652
«

AgriUtenti connessi: 31

«
 
Tutto il materiale è proprietà di BINERGY - SOLUTIONS FOR WEB BUSINESS - p.iva: IT01761700515.
E' vietata la riproduzione senza autorizzazione - Agriturismi.toscana.it non è responsabile dei contenuti degli annunci inseriti